• mimi

Trasmutazioni

Aggiornato il: 19 lug 2019

Howdy wildflwers!

Ve lo dico subito, con il nuovo anno l'idea è quella di dare più spazio alla parte dei supporti riciclati e recuperati piuttosto che quelli nuovi e di eliminare quanto più possibile i materiali che reputo dannosi all'ecosistema.

In pratica quello che sta capitando a Mimiwild, è una sorta di trasmutazione, proprio come succede in chimica quando un elemento perde particelle per trasformarsi in un altro elemento meno pesante.

Quindi stasera voglio fare un po il punto della situazione con voi ed anticiparvi la programmazione per il nuovo anno. In pratica è già cosi', ma giusto il tempo di finire qualche piccola scorta di magazzino che siamo già in Autunno!

Ora vi racconto un po di cose e vi do un po di speigazioni, però prima voglio dirvi subito quello che troverete e quello che non troverete più.

Cosa troverete:

Le linee di candele che terremo saranno:

"Basic" (vetro temperato)

"Appthecapry" (vetro ambrato e verde)

"Bambù" Poi Daremo molto ma molto più respiro alle "Cup of Love" (tutti i supporti in terracotta e ceramica fatti da noi o da ceramiste locali) e alle " Cup of Vintage", (nostra storica linea di candele in tazze o pentolini e supporti di recupero vintage) E a tal proposito ci sarà una piccola uletriore novità, ma quella ve la racconto ni prossimi giorni, quindi ...all'occhio!

Cosa non troverete più:

[Premessa] Come sapete ho già fatto dei tagli. Questo perchè voglio dare alla nostra produzione un'impronta sempre più ecosostenibile ed allegerirmi (anima e corpo), portare con me meno carico sia di lavoro che di "cose" (e questo apre la pista ad un progetto ancora più ambizioso di cui vi parlerò in futuro! - state all'occhio anche qui...siete avvisati! :))

Altra motivazione che mi spinge ai tagli, che è comunque legata alla prima parte qui su, è l'abbandono di tutti quei materiali che non mi hanno mai convinto a pieno e di cui, vuoi per poco approfondimento, vuoi perchè i tempi non erano maturi, rimandavo sempre l'archiviazione.

E' il caso dell' ALLUMINIO (di cui vi parlavo qualche post fa). Ma non solo! Altro prodotto che butto giù dalla barca è il PALO SANTO.

Anche qui mi spiace ma non starò a darvene fonte documentata e timbrata perchè questa è una cosa che credo debba scattare nelle coscienze di tutti noi, partendo da quel sano senso critico che ciascun consumatore dovrebbe avere.

E' una cosa che io sento forte però di voler fare. Se lo desiderate comunque sul mio profilo fb personale ci ho fatto un post di approfondimento giusto a punto oggi! POST che è poi diventato un articolo del blog che trovi cliccando QUI




10 visualizzazioni